top of page

Artisti e divergenti: Juan Griss

di Gianluca Ferrari


Juan Griss, sodale di Picasso poco dopo gli albori del Cubismo, interprete dello stesso stile, ma in maniera più matematica, sintetica, poetica e brillantemente cromatica.

Nonostante Gris vedesse in Picasso il suo grande maestro e lo considerasse un amico, Pablo, secondo Gertrude Stein, considerava Juan “appartenente ad un genere di persone che avrebbe volentieri cancellato dalla terra”. Secondo Dalì, Picasso chiedeva ogni volta a Griss come impastasse i colori, Griss gli rispondeva che ci metteva della trementina, allora Picasso tentava ogni volta l’impasto e ogni volta falliva, così passava ad altro perdendo la pazienza. Nel 2014 il dipinto “Still life at the Cherquered Table” raggiunse la quotazione di 35 milioni di dollari. L’uremia, con conseguente insufficenza renale, libererò dalla vita a soli quarant’anni "terzo moschettiere del Cubismo".

9 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page