top of page

Piero di Cosimo

Aggiornamento: 20 feb 2023

di Gianluca Ferrari


Piero di Cosimo artista d’ “ingegno astratto e difforme” come lo definì il Vasari . Certo

quest’ultimo - Vasari - era un uomo d’ “ordine”, ma singolare Piero lo era davvero.

Non voleva che le stanze si spazzassero, si fermava lungamente a considerare i muri

contro i quali sputavano le persone malate: “si riduceva a mangiar continuamente ova

sode e per risparmiare il foco, le coceva quando faceva bollir la colla; e non sei, o otto per

volta, ma una cinquantina, e tenendole in una sporta, le consumava a poco a

poco…aveva a noia il piagner de' putti, il tossir de li uomini, il suono delle campane, il

cantar de' frati”… e diceva male di medici e speziali. Morì di peste.

6 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page